Come le Rune, per i Celti nascondevano un significato profondo, il quale veniva trasmesso attraverso nodi e intrecci, che stavano a significare appunto le linee energetiche che si diramano dal Divino. Energia della Vita, ma anche energie spirituali, che danno movimento alla materia, la quale da sola non può esistere. Forse è l'aspetto più prolifico presente nella simbologia celtica dove vediamo spirali decorare una miriade di loro antichi artefatti, riuscendo a percepire tutto il potere della spirale celtica trasposta negli oggetti ritrovati negli scavi archeologici e nelle storie e leggende tramandateci.

La tradizione e la religione Celtica ha profondi legami con la natura. Nella maggior parte dei simboli sono dedicati agli animali, alle piante, agli alberi, alla luna e il sole. Aggiungiamo inoltre che gli uccelli sono per i Celti un simbolo di passaggio dalla vita alla morte, mentre il gatto è un guardiano delle porte della morte. Il significato principale del Triskel è piuttosto oscuro, ma è comunque evidente che presso le popolazioni celtiche e in termini di simbolismo assoluto rappresenti nella sua versione destrorsa la stilizzazione del movimento del sole, quindi una sorta di "ruota solare" che ci riporta al dio irlandese Dagda, connotandosi perciò come simbolo ...